Progetto Acqua, Clima e Migrazioni

L’8 giugno è la giornata mondiale degli oceani. Il cambiamento climatico ha già trasformato, spesso irreversibilmente, alcuni degli ecosistemi marini più importanti e non si sta ancora facendo abbastanza per, quantomeno, mitigare il fenomeno.
ACQUA CLIMA MIGRAZIONI è un convegno che si terrà a Roma presso Casa dell’aviatore nella sala Baracca con gli interventi del Cav. Ing. Francesco Terrone che aprirà i lavori presentando un progetto della Fondazione Terrone che contribuirà agli obiettivi dell’Agenda 2030,CONVEGNO 

ACQUA, CLIMA E MIGRAZIONI 

SOGGETTO PROPONENTE 

La Fondazione Francesco Terrone di Ripacandida e Ginestra E.T.S. persegue finalità di solidarietà sociale e a  tale scopo promuove, tra le altre attività, studi e iniziative che riguardano il dialogo interculturale e interreli gioso con particolare attenzione al mondo medio-orientale. 

Tra i suoi Soci si segnalano: Prof. Salvatore Italia, Presidente onorario e Accademico, già Direttore del Perso nale del Mibac, attuale decano della Dante Alighieri – Roma; Prof. Giulio Tarro, Presidente onorario e Presi dente del Comitato scientifico, già primario presso l’Ospedale Cotugno di Napoli; Prof. Gianluigi Rossi, Presi dente Onorario e Accademico, già Preside della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Sapienza di Roma;  

Prof. Giovanni Calabrò, Socio e Accademico, già Presidente dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni;  Prof. On. Luigi Mazzella, Vicepresidente emerito della Corte Costituzionale, già Ministro per la funzione pub blica; Prof. Ing. Raimondo Pasquino, già Rettore dell’Università di Salerno, e molte altre importanti persona lità del mondo scientifico e umanistico. 

PREMESSA 

La Fondazione Francesco Terrone intende contribuire attivamente all’Agenda 2030, il programma d’azione  ONU rivolto al pianeta e alle persone, realizzando un importante Convegno dal titolo “Acqua Clima e Migra zioni”. Tale Convegno vuole essere un momento di analisi della complessa situazione attuale ma anche offrire  una visione prospettica degli scenari futuri nei quali l’Acqua appare quale trait d’union in un mondo sempre  più globalizzato nel quale, però, le differenze tra gli individui sono sempre più marcate. 

Poiché tra gli Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 compaiono la salvaguardia dell’ambiente  marino, il contrasto al cambiamento climatico e la lotta alla povertà, la Fondazione Francesco Terrone di  Ripacandida e Ginestra intende fare un’importante azione di sensibilizzazione in tal senso.  

La data scelta, l’8 giugno, è particolarmente significativa in quanto Giornata Mondiale degli Oceani, giorno  dell’anniversario della Conferenza Mondiale su Ambiente e Sviluppo di Rio de Janeiro, che nel 1992 ha gettato  le basi per lo sviluppo sostenibile. 

OBIETTIVI 

Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile 

Tutto quanto attiene la vita – umana, animale, vegetale – affonda le radici nell’acqua e più precisamente nei  mari: l’ecosistema acquatico infatti è ciò che consente la vita sulla terra. Le terre emerse corrispondono sol tanto a un quarto dell’intera superficie del globo e gli oceani contengono il 97% dell’acqua presente sulla 

FONDAZIONE FRANCESCO TERRONE DI RIPACANDIDA E GINESTRA 

Sede legale Via Ada Negri, 30 – 00137 – ROMA, Sede operativa Centro Direzionale Is. E 5, Scala C-Napoli Altre sedi: Milano, Salerno, Mercato San Severino (SA) 

ING. FRANCESCO TERRONE – FONDATORE – 348/4413617 

[email protected] – www.fondazionefrancescoterrone.it 

Terra. Inoltre, gli oceani, grazie all’attività del plancton, generano oltre il 50% dell’ossigeno presente sul pia neta. La buona salute dei mari riflette anche un ritorno importante in relazione all’abbattimento dei gas serra:  circa il 30 % dell’anidride carbonica prodotta dall’uomo viene assorbito dagli oceani, così mitigando l’effetto  negativo delle emissioni nell’atmosfera. Mantenere questo vitale sistema in efficienza è quindi fondamentale  ed è indispensabile prendere una serie di misure come prevenire e ridurre in modo significativo ogni forma  di inquinamento marino (compresa la pesca intensiva), ridurre al minimo gli effetti dell’acidificazione degli  oceani e attuare politiche ambientali di grande impatto per preservare tutte le aree costiere e marine.  

Ridurre l’ineguaglianza all’interno di e fra le Nazioni 

Tale Obiettivo prevede di realizzare una crescita inclusiva che coinvolge le tre dimensioni dello sviluppo so stenibile, quella economica, quella sociale e quella ambientale. Per ridurre le disuguaglianze, è necessario  porre particolare attenzione ai bisogni delle popolazioni svantaggiate. Il Convegno intende affrontare la que stione delle migrazioni: rendere più sicure e regolari la migrazione e la mobilità delle persone, anche attra verso l’attuazione di politiche migratorie ben gestite, oltre che agli obiettivi dell’Agenda 2030 risponde al  dovere di salvaguardia e responsabilità che ogni essere umano ha nei confronti dei propri simili. 

Infatti, oltre a motivi legati a situazioni di guerra o di varia emergenza sociale, molte popolazioni sono co strette a esodi importanti per sfuggire a condizioni ambientali estreme che non ne consentono più la soprav vivenza a causa degli importanti rivolgimenti climatici di cui siamo tutti testimoni. Tali importanti fenomeni  migratori spesso hanno come “via di fuga” il mare, ed ecco che l’Acqua assume il ruolo di veicolo di salvezza,  in special modo in alcune aree del pianeta. 

Diviene pertanto necessario individuare politiche migratorie e politiche ambientali che prendano in conside razione tutti i fattori causa di tali esodi, esodi che spesso si traducono in ulteriori diseguaglianze tra le diverse  popolazioni.  

Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico 

Le importanti conseguenze che stiamo vivendo a causa delle modificazioni del clima trovano la loro ragione  in una serie di fattori, in primis le emissioni di gas a effetto serra derivanti dalle attività umane. 

Il cambiamento climatico è assolutamente imparziale, interessando tutti i Paesi di tutti i continenti ma  avendo impatto diverso sulle diverse popolazioni. Le persone più povere, infatti, sono anche le più indifese:  gli abitanti dei Paesi in via di sviluppo subiscono maggiormente le conseguenze dei devastanti fenomeni me teorologici quali alluvioni, esondazioni e uragani sui loro territori. Tali fenomeni vengono sempre più ampli ficati dall’aumento delle temperature: i dati sulle emissioni di CO2 indicano che, entro la fine di questo secolo,  l’aumento della temperatura globale sarà di oltre 1,5°C rispetto al periodo che va dal 1850 al 1990; il livello  globale medio dei mari, invece, è aumentato di ben 19 cm dal 1901 al 2010. Pertanto è fondamentale sensi bilizzare innanzitutto la politica ma anche i semplici cittadini al contenimento delle emissioni di carbonio con  comportamenti sostenibili.

FONDAZIONE FRANCESCO TERRONE DI RIPACANDIDA E GINESTRA 

Sede legale Via Ada Negri, 30 – 00137 – ROMA, Sede operativa Centro Direzionale Is. E 5, Scala C-Napoli Altre sedi: Milano, Salerno, Mercato San Severino (SA) 

ING. FRANCESCO TERRONE – FONDATORE – 348/4413617 

[email protected] – www.fondazionefrancescoterrone.it 

Uno degli obiettivi fondamentali – dell’Agenda 2030 ma non solo – è migliorare l’istruzione e quindi la sensi bilizzazione alla mitigazione del cambiamento climatico, in modo da ridurre l’impatto dell’effetto serra. Per tanto è fondamentale che sin dalla scuola primaria si cominci a insegnare una cultura per l’ambiente e  dell’ambiente che altrimenti vedrà le future generazioni alle prese con problemi insormontabili. 

FINALITÀ 

Alla luce delle argomentazioni su esposte, la Fondazione Francesco Terrone di Ripacandida e Ginestra E.T.S., grazie alla partecipazione di eminenti relatori, con il Convegno “Acqua Clima e Migrazioni” intende dare un  importante contributo allo sviluppo di politiche ambientali e migratorie che mirano al benessere di tutte le  popolazioni passando attraverso la salvaguardia del Pianeta Terra e delle sue acque oceaniche. 

A partecipare al Convegno saranno invitate personalità politiche, del mondo accademico e delle istituzioni perché sensibilizzare costantemente e informare sono le sole azioni utili a ottenere risultati significativi e  quindi a incidere sulle prospettive future.  

SEDE 

ROMA – Casa dell’Aviatore, presso il Ministero della Difesa 

DATA 

8 Giugno 2022 

RELATORI 

Cav. Ing. Francesco Terrone 

Fondatore e Presidente della Fondazione Francesco Terrone di Ripacandida e Ginestra E.T.S., noto come l’In gegner Poeta, è stato insignito di diverse lauree Honoris Causa, di numerosi titoli onorifici, premi e riconosci menti anche internazionali; è esperto in Pianificazione Ambientale ISO 14001:2015. Socio onorario della Pon tificia Accademia Mariana, nonché membro della Commissione Mariana Internazionale Musulmano Cri stiana, ha al suo attivo numerose pubblicazioni in ambito sia professionale che letterario tradotte in venti  lingue. Editorialista del “Roma”, collabora, in quanto giornalista della stampa estera, con “The Italian Insider”,  

Roma. I suoi vasti interessi spaziano dalla teologia alla filosofia, dalla letteratura all’ambiente, dalla religione  alle neuroscienze.  

Prof. Gianfranco Lizza 

Già professore ordinario di Geografia politica ed economica nell’Università Sapienza di Roma e Direttore del  Master in Geopolitica e Sicurezza Globale. Con i suoi numerosi saggi, anche sulle organizzazioni economiche internazionali, ha contribuito a diffondere la geopolitica in Italia e all’estero, sviluppando con la sua scuola  gli studi geografico-politici in ambito accademico. Allievo del fondatore della geopolitica in Italia, Ernesto  Massi, è considerato tra i maggiori studiosi della materia.

FONDAZIONE FRANCESCO TERRONE DI RIPACANDIDA E GINESTRA 

Sede legale Via Ada Negri, 30 – 00137 – ROMA, Sede operativa Centro Direzionale Is. E 5, Scala C-Napoli Altre sedi: Milano, Salerno, Mercato San Severino (SA) 

ING. FRANCESCO TERRONE – FONDATORE – 348/4413617 

[email protected] – www.fondazionefrancescoterrone.it 

Prof. Gianluigi Rossi 

Professore emerito di Storia dei trattati e Politica internazionale presso l’Università Sapienza di Roma, già  Preside della Facoltà di Scienze Politiche dello stesso Ateneo, dal 1998 è membro della Commissione per il Riordinamento e la Pubblicazione dei Documenti Diplomatici Italiani del Ministero degli Affari Esteri. Ha de dicato una particolare attenzione alle fonti edite ed inedite per la Storia delle Relazioni Internazionali, alle  Relazioni Italo-Libiche e al processo di integrazione in Africa nell’era dell’indipendenza. 

Prof. Franco Salvatori 

Professore ordinario di Geografia, già Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “Tor  Vergata”, è attualmente Direttore del Dipartimento di Scienze storiche, filosofico-sociali, dei beni culturali e  del territorio. Svolge incarichi scientifici di rilievo nazionale per conto del MIUR, del CNR e dell’ANVUR. Ha al  suo attivo oltre 120 pubblicazioni. Impegnato nell’ambito culturale italiano, è stato Presidente della Società  Geografica Italiana e dell’Associazione Italiana degli Istituti di Cultura. 

Dott. Pierluigi Sassi 

Innovation manager accreditato presso il ministero dello Sviluppo economico, è presidente di Earth Day Ita lia, ong riconosciuta dal Segretariato generale della Nazioni unite, che promuove la formazione di una nuova  coscienza ambientale. Fondatore e coordinatore di numerose aziende e centri di ricerca universitari, ha ge stito progetti per multinazionali ed enti pubblici. Collabora con Rai, L’Osservatore Romano, Radio Vaticana.  

D.ssa Fausta Speranza 

Giornalista inviata dei media vaticani al Radiogiornale internazionale di Radio Vaticana; prima donna a occu parsi di politica internazionale per L’Osservatore Romano. Ha lavorato con uno dei padri del giornalismo,  Sergio Zavoli. Ha collaborato con Famiglia cristiana, Limes, RadioRai, il Corriere della Sera, Rai Storia Tv. In  Ghana ha documentato il disastro di una delle più grandi discariche di rifiuti elettronici al mondo. 

Prof. Mario Taraborrelli 

Professore di Politica sull’energia e sui cambiamenti climatici presso l’Università Luiss di Roma, già Direttore  Generale di Eni e amministratore delegato delle attività di Agip Petroli, ha ricoperto il ruolo di amministratore  delegato e direttore generale di Syndial, società di Eni operante nei settori della chimica e dell’intervento  ambientale. Membro del Consiglio di Amministrazione dell’Enel, si occupa anche di consulenza in materia  petrolifera. 

PROMOZIONE E COMUNICAZIONE 

Al Convegno verrà dato ampio risalto tramite l’utilizzo di strumenti di comunicazione online e offline. Il logo  di nostri Partner, Sponsor, Enti patrocinatori, verrà utilizzato su tutto il materiale che prevede:

FONDAZIONE FRANCESCO TERRONE DI RIPACANDIDA E GINESTRA 

Sede legale Via Ada Negri, 30 – 00137 – ROMA, Sede operativa Centro Direzionale Is. E 5, Scala C-Napoli Altre sedi: Milano, Salerno, Mercato San Severino (SA) 

ING. FRANCESCO TERRONE – FONDATORE – 348/4413617 

[email protected] – www.fondazionefrancescoterrone.it 

Comunicati stampa  

Inviti 

Locandine 

Cartelline portadocumenti 

Riprese video (l’evento sarà trasmesso su FORMED TV e verrà pubblicizzato su canali TV sia locali sia  nazionali) 

Promozione sui Social della Fondazione Francesco Terrone e dei diversi Partner e Sponsor Al termine del Convegno seguirà un rinfresco.  

PER INFORMAZIONI (Segreteria organizzativa) 

Daniela Esposito Fisso: 089.894700; Cell.: 338.1308016 

e.mail: [email protected] 

Dolores Poccia Fisso: 089.894700 – int. 2; Cell: 328.3558999 

e.mail: [email protected] fondazionefrancescoterrone.it