SAN GENNÀ, KEEP CALM E SANGUE SCIOLTO!

Viva viva San Gennaro che de Napule è lu Patrone e viva lu gran Santone!” recitano le Parenti di Januarius nel giorno più atteso dell’anno dall’intera città.

Per tradizione il 19 Settembre Napoli si mette in festa e vive col fiato sospeso fin quando l’ampolla contenente il sangue di San Gennaro non viene sollevata dinanzi a centinaia di fedeli in segno di miracolo avvenuto. Quest’anno Terronian vuole celebrare il Santo Patrono della città di Napoli con un evento molto particolare e suggestivo grazie alla partecipazione di ospiti d’eccezione che faranno vivere ai presenti la magia ed il mistero che avvolge una figura mistica tanto unica e caleidoscopica come quella di San Gennaro. L’iniziativa si terrà proprio nel giorno dedicato alla ricorrenza del Santo presso il Pizza Madre, all’interno della Sala55 dove vengono occasionalmente svolte le attività dedicate agli appuntamenti culturali dell’Associazione Terronian.

Il canto delle Parenti di San Gennaro farà da apertura a quello che si propone come un vero e proprio viaggio fantastico nella dimensione del Sancto Martyri Ianuario, realtà profondamente intrecciata con l’essenza del popolo partenopeo.  Diversi gli ospiti attesi nel corso dell’iniziativa che porteranno ognuno, a proprio modo, la personale testimonianza di “appartenenza” al Santo. Grazie allo scrittore Maurizio Ponticello, autore del libro “Un giorno a Napoli con San Gennaro”, sottotitolato “Misteri, segreti, storie insolite e tesori” ed Edito da Newton Compton, entreremo nel vivo del viaggio che ci condurrà dritti all’incontro con “Faccia Gialla”. «Un’incursione a trecentosessanta gradi tra i “vincoli carnali” che congiungono il campione di Napoli al suo popolo, e tra gli arcani che fanno di Januarius l’ultima divinità pagana della Città.» Questa la definizione che l’autore ha voluto dare alla sua opera di cui darà un assaggio ai presenti grazie al prezioso supporto dell’attore Fulvio Pastore. Non di minore intensità sarà l’intervento della consulente marketing culturale Diana Negri che svelerà alcuni aspetti poco conosciuti alla massa della figura del Patrono di Neapolis che lei ama chiamare familiarmente “Gennaro”.

Nonostante la tematica dal tocco mistico, anche in quest’ultimo evento Terronian non mancherà la vena comica che prenderà briosamente vita grazie ai tre noti attori comici Marco Lanzuise, Salvatore Turco e Rosario Verde. Tra gli ospiti saranno, inoltre, presenti l’attore Salvatore Zanni e l’imprenditore creativo Stefano Macrì titolare del noto marchio di artigianato made in Naples “Macrì”.

Alla conduzione dell’evento ci sarà la giornalista Lorenza Licenziati che sarà presente con le telecamere del suo format tv In città.

Ad impreziosire la serata con sonorità a tema saranno i momenti musicali di Shara che delizierà i presenti con la sua musica accompagnata dalla sua band.

Anche in quest’occasione Salvatore Di Matteo ci proporrà un menù dedicato che si aprirà con un aperitivo ispirato alla tradizione fatto di taralli tipici napoletani e birra agli agrumi; a seguire un piatto finger food composto da assaggi di parmigiana di melanzane, bufala e pomodorini, zucchino ripieno con vongola, baccalà in pasta kataifi, gambero al panko, polipo alla luciana, mini grissino con crudo di montagna e fonduta di formaggio; dopo aperitivo ed antipasto si passerà alla “Faccia Gialla”, la pizza dedicata al Santo, ideata da Salvatore nel 2015, realizzata con pomodori gialli a pacchetelle, bufala e grattugiata di limone di Sorrento; in chiusura verrà servito un dolce tipicamente ispirato alla festività.