Tutto esaurito al “Club House” di Pollena Trocchia per il salotto di Carmen Percontra

Sala gremita al Club House Artisti di Pollena Trocchia, per la prima data del nuovo anno del DSC05054“Salotto Donizetti” di Carmen Percontra. Il circolo culturale, presieduto da Gennaro Nigro e diretto artisticamente da Pasquale Ricciardi, ha ospitato, come consuetudine, il prestigioso salotto che da anni vede sempre grandi nomi del mondo dell’arte e della cultura e che anche questa volta ha entusiasmato il pubblico con oltre due ore di arte, musica e poesia.

Ha inaugurato la serata il cantante Franco Romano, con la divertente interpretazione delle canzoni “E allora” e “Cupido questo ti fa”.

E’ stata quindi la volta di Luca Ricciardi, che ha interpretato, creando grande emozione in sala, il brano “Mi mancherai”, coloDSC05048bnna sonora del film “Il postino”, alla presenza di Luigi Troisi che è il fratello del compianto Massimo e prossimamente aprirà le porte della sua casa a San Giorgio a Cremano, con un evento speciale che si terrà a Villa Bruno il prossimo 19 febbraio.

Quindi si sono susseguiti Peppe Moccia, poeta, che ha declamato “Calannario di Totò” e il cantante Biagio Vallesi, con “Mandulinata a Napule”, “E’ Grande”. L’artisDSC04950ta Massimo Pacilio, autore di numerose opere pitto-scultoree, ha donato al circolo una sua opera. Il “Pulcinella Napoletano” Pasquale De Vito, proveniente da numerose esperienze televisive e teatrali, ha poi interpretato un medley di canzoni napoletane. Il poeta Antonio Pascucci, sempre emozionante con le sue liriche, ha declamato “Gennarino settebellizze”. Ancora il cantante Carmine Ponte con “Chitarra Rossa” e “Profumo di Ginestre”, la sciantosa Luisa Ciardiello DSC04813con la divertente interpretazione di “Tuppe tuppDSC04960e mariscià” e “E so’ bellella”, Lidia Ferrara con “’O carro d’ ‘e ‘mpechere” dalla “Festa di Piedigrotta” di Raffaele Viviani e “Si t’ ‘o sapesse dicere” di Eduardo de Filippo. Il cantante lirico Giovanni De Santis ha quindi intonato a gran voce “Un amore così grande” e “Torna”.

Da evidenziare l’esordio nel salotto della giovanissima Enny Marcolino, 19 anni appena compiuti, che con la sua splendida voce ha emozionato il pubblico in sala, interpretando magicamente “Domani” di Marcella Bella e “Ma che freddo fa” di Nada.

DSC04814

 

Sempre mirabile Aldo Vecchiotti, che da sempre cura con l’aiuto di Aniello d’Ambrosio l’impianto di amplificazione e microfonaggio del Salotto Donizetti, ma che ha colto l’occasione per allietare il pubblico eseguendo un medley di canzoni italiane degli anni 60 e 70.

Il salotto è stato presentato dall’artista eclettica Carmen Percontra con la preziosa collaborazione del frizzante presentatore dei vip Ralph Stringile, sempre in prima linea per aver condotto tantissimi programmi di rilievo a livello locale e nazionale, e da Aniello D’Ambrosio.

L’ufficio stampa dDSC04822el Salotto è stato composto da Mauro Romano, poeta e critico letterario, nonché collaboratore di diversi siti giornalistici come Marigliano.NET e la Provincia, e dal giornalista, fotoreporter e garante dei lettori del giornale online Positanonews Alberto del Grosso. Le riprese video dell’evento sono state ufficialmente effettuate dalla DGPhotoArt di Davide Guida & Fortuna Avallone, azienda leader nella comunicazione e nelle tecnologie multimediali, che ha curato anche la fotografia ufficiale dell’evento e realizzato una serie di videointerviste ai principali artisti presenti.

Numerosi gli amici in sala, fra cui numerosi artisti, che si sono uniti nella serata con i soci del Club House Artisti: Christian Sanna, Peppe Carfora, Antonio Lombardi, Pino Mele, i “cantori di Masaniello”, gruppo di musica folk-popolare composto da Enrico Angelini, Emanuele Cutili e Imma D’Inverno; e ancora Francesco Rossi, Flavia Mazza, Maria Nunzia Panico BorrelliDSC04801, Isabella Esposito, Caterina Lerro, Pasquale Vallesi, Maddalena De Leo, Marco de Luca, Gennaro Muto, Nunzia D’Anna, Danila Piscopo.

Un successo per il Salotto Donizetti che si replicherà sicuramente al prossimo appuntamento, previsto per domenica 15 marzo alle 18.

(riproduzione riservata – vietata la pubblicazione e la diffusione del testo e del materiale fotografico, anche parziali o modificati, se non dietro autorizzazione della DGPhotoArt)